Stanis, Teenage Bubblegums e DeeCRACKS live @ Freakout Club

“Do Anything You Wanna Do”

FrAnK, uno dei promoter più attivi nella Bologna underground, ci ha portati al Freakout Club. Nonostante la domenica non sia un giorno ottimale per un evento, i presenti per StanisTeenage BubblegumsDeeCRACKS non erano pochi. E se si pensa che si può sempre fare di meglio, questa volta bisogna ritenersi soddisfatti del risultato.

I primi a salire sul palco sono i bolognesi Stanis, band hardcore punk. Il titolo è dedicato proprio a loro, perché benché la velocità fosse peculiare di tutte le band della serata, loro si sono rivelati un gradino più in su, o forse meglio dire un tempo più avanti. Li avevamo già visti, al Dyna-Mite Party Vol. 2 di settembre, ma non posso negare che non mi avevano soddisfatta a pieno come in questa occasione. Nulla da rimproverargli, sono una band fatta e finita, senza bisogno di tanti cambiamenti e con dell’ottimo materiale da proporre, la presenza scenica dei tre è effettiva e vederli dal vivo è tempo davvero ben speso.

 

Secondi sul palco i chiacchierati Teenage Bubblegums. Perché dico chiacchierati? Perché la loro fama li precede, non posso negare che ne ho sentito spesso parlare, forse più di quanto io li abbia ascoltati, ma questo non vuole essere un attacco alla band. Ad ogni modo l’esibizione è andata bene, loro non mi sono piaciuti più di tanto, mi sono sembrati un po’ anonimi, ma ovviamente aspetto una prossima occasione per ricredermi.

Infine è il turno degli austriaci DeeCracks. Avevamo già conosciuto, al Montecio Cool Kids dello scorso anno, Mike, il batterista, che in quell’occasione suonava con gli Isotopes. Vedere sul palco realtà così alcoliche e sconsiderate fa sempre piacere, sono quelle serate che ti ricordano la scuola che ti ha formato, da dove arriva tutto il tuo sapere, chi ti ha fatto compagnia nei club e nei bar più isolati. E’ stato particolarmente piacevole e divertente vedere i DeeCracks all’azione. Altrettanto piacevole e divertente è stato sentire alcune chicche dalla nuovissima release, uscita proprio il 23 febbraio. Miglior traccia della setlist? Senza ombra di dubbio Do Anything You Wanna Do.

La serata si è conclusa con saluti vari, è proprio vero che in giro, alla fine, incontri sempre le solite facce e per fortuna esistono ancora realtà come FrAnK che mettono tutto il cuore nell’organizzare l’atmosfera perfetta per un ottimo raduno underground.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *