Se anche voi siete sicuramente più bravi a comprendere il punk rock alla politica, siete nel posto giusto.

Visto che di politica se ne sta parlando poco e visto che tanti si erano divertiti a prendere in giro l’America per il governo Trump, trovandosi adesso in una situazione alquanto analoga (vedi pagina Twitter del papabile premier Salvini); eccovi una playlist tutta rabbiosa, contro la politica, la corruzione, il razzismo, la xenofobia e contro ogni pillola di saggezza che i politici, da sempre, cercano di farci ingoiare forzatamente.
E se nel 2018 siamo costretti ad assistere ad africani che rinnegano le proprie origini per cavalcare, al fianco della figura più xenofoba della politica italiana, l’onda dello “STOP invasione”, ben venga. Noi preferiamo comunque restare invischiate in quell’orda di rabbia e ribellione che è il punk rock, siamo sicure che le nostre scelte sarebbero piaciute perfino a Renzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *